Anatoly Korov: tenta di sventare una rapina ma viene ucciso a Castello di Cisterna

0

Anatoly Korov, operaio ucraino 38enne ucciso a Castello di Cisterna per aver sventato una rapina. La vittima si trovava al supermercato con la sua bambina di un anno e mezzo.

Un muratore ucraino, Anatoly Korov, è stato ucciso da rapinatori in un supermercato di Castello di Cisterna (Caserta) mentre cercava di sventare una rapina. Il 38enne, di origine ucraina e con regolare permesso di soggiorno in Italia, si trovava nel supermercato “Piccolo” di via Selva a Castello di Cisterna con la sua bambina di un anno e mezzo.

Non appena accortosi che due persone con il volto coperto dai caschi stavano facendo una rapina, Anatoly Korov non aveva esitato ad intervenire in difesa dei cassieri e dei clienti del supermercato. L’uomo ha immediatamente lasciato il carrozzino sul quale vi era sua figlia, una bimba di appena un anno e mezzo, e il suo carrello, cercando di intervenire in difesa dei cassieri. Uno dei due malviventi ha aperto il fuoco, colpendo l’uomo con due colpi di pistola, uno ad una gamba, l’altro all’emitorace destro.