Antonio Di Ciomma: 67enne ucciso dal proprietario di un podere

0

Antonio Di Ciomma, 67 anni, ucciso dal proprietario di un podere per essersi introdotto nella sua azienda agricola.

Aveva 67 anni Antonio Di Ciomma, l’uomo ucciso ieri a Troia, Foggia, per essersi introdotto nel podere di un 52enne, Michele Marchese. Quest’ultimo aveva sparato con un fucile, arma che detiene regolarmente, a scopo intimidatorio avendo visto Di Ciomma introdursi nella sua proprietà. E’ stato Marchese stesso a denunciare quanto avvenuto ai carabinieri del Comando Provinciale di Foggia.

Aveva sentito dei rumori sospetti Michele Marchese, proprietario di un podere situato sulla strada provinciale 125 tra Troia e Faeto, nel foggiano. Un uomo, Antonio Di Ciomma, si era introdotto nell’azienda agricola ed è stato colpito alla schiena dal proprietario, che aveva aperto il fuoco solo a scopo intimidatorio. Il complice della presunta rapina è riuscito a scappare, per Michele Marchese è scattata la denuncia per omicidio colposo.