Ciclismo, Ivan Basso annuncia il ritiro

0

Ivan Basso annuncia il ritiro dal ciclismo, il 2015 è stato il suo ultimo anno

Ivan Basso dice addio al ciclismo; il campione di Varese, dopo tanti anni di onorata carriera, decide di appendere la bicicletta al chiodo e chiudere la sua esperienza agonistica.

Ivan Basso ha vinto due giri d’Italia, il primo nel 2006 mentre il secondo è arrivato nel 2010; ma negli anni in cui il Tour de France è stato dominato (poi si è scoperto come) da Lance Armstrong, Ivan Basso ha regalato due podi agli italiani nella gara più importante: nel 2002 e nel 2003 infatti, Ivan Basso è saluto sul podio di Parigi e sembrava avviato poi verso la vittoria negli anni successivi. Nel 2006 sembrava la volta buona; dopo la vittoria al Giro d’Italia, Ivan Basso era il favorito per il Tour de France ma venne squalificato per una vicenda relativa ad un caso di doping. Per lui scattarono poi due anni di squalifica, ma la sua collaborazione con chi indagava sul caso ha fatto rivalutare la sua reputazione ma soprattutto ha fatto intuire la sua buona fede, permettendo al campione varesino di tornare a correre.

Una volta tornato, Ivan Basso detta di nuovo legge al Giro d’Italia 2010; è il suo secondo trionfo, è quello della rinascita che dimostra al mondo sportivo nella sua interezza come si possa risorgere dopo aver collaborato con la giustizia ed aver contribuito ad accertare casi di doping. Nell’estate scorsa, a seguito di una caduta, viene diagnosticato ad Ivan Basso un tumore ai testicoli; operato dopo aver lasciato il Tour de France, il ciclista guarisce del tutto. Oggi la notizia della sua decisione di smettere; non c’entra la malattia, afferma alla stampa, c’entra solo il fatto che ormai Ivan Basso ha capito che è venuto il momento di dire addio alla vita agonistica.