Corruzione e sanità: 5 miliardi sprecati nel 2015

0

La corruzione continua a mietere fondi preziosi, quelli destinati ai servizi sanitari ed alla ricerca. I numeri sono impressionanti: almeno 6 miliardi di euro, che equivalgono al 5% della spesa pubblica in materia sanitaria, sono stati sottratti a causa di manovre corrotte. Dei dati che incidono molto sul bilancio dello Stato ma anche e soprattutto sulla salute dei cittadini.

Nel frattempo Transparency International Italia, Ispe Sanità, Rissc ed altri enti hanno organizzato un progetto volto a sensibilizzare su questo tema così importante, dal nome “Curiamo la corruzione”. Questo progetto ha principalmente lo scopo di promuovere una maggiore responsabilità dei singoli ed una maggiore trasparenza delle operazioni, per poter combattere definitivamente questa piaga sul territorio italiano.

La percezione degli Italiani per quanto riguarda la corruzione nella sanità è negativa: almeno il 54% della popolazione, infatti, è convinto che la sanità sia corrotta. Ben due milioni di italiani hanno dichiarato di aver pagato “tangenti” per avere delle prestazioni di favore in ambito medico.

Ma non finisce qui: l’87% degli italiani pensa che alcune persone beneficino di ticket pur senza averne il diritto, ed almeno 15 milioni di cittadini dichiarano di sapere con certezza chi esattamente usufruisca di agevolazioni per mezzo di un ISEE falsificato. Una situazione che assume toni drammatici e che non sembra di facile risoluzione.