Grecia: scontri a Kos tra migranti e polizia

0

Grecia: è tensione tra migranti e forze dell’ordine sull’isola di Kos. Circa 7000 immigrati negli ultimi giorni.

Scontri e violenze a Kos, Grecia: la situazione tra polizia e migranti è degenerata questa mattina. Uno scontro che ha coinvolto circa 1.500 persone, la polizia ha usato estintori a schiuma e le tensioni stanno destando notevole preoccupazione. Il sindaco Giorgios Kyritsis ha lanciato un appello al governo affinché vengano presi provvedimenti, prima che la situazione sfugga ancora di mano.

Nello stadio di Kos le autorità stavano procedendo con le registrazioni e consegna dei documenti destinati a circa 7.000 migranti giunti negli ultimi giorni sull’isola. Gli immigrati erano ammassati sotto un sole cocente e la presenza di numerosi bambini rendeva la situazione ancora più preoccupante. Complice la folla, l’afa e le lunghe attese, in seguito a vari scontri verbali, è scoppiata la violenza fisica. Sassi lanciati dai migranti cui la polizia ha risposto con spintoni e manganelli, finché la situazione non è necessariamente degenerata.