Riccione: Cocoricò chiuso fino a settembre

0

Respinta l’istanza che si opponeva alla chisura del Cocoricò, inagibile almeno fino a settembre.

Il Cocoricò di Riccione resterà chiuso almeno fino a settembre. Dalla morte del 16enne Lamberto Lucaccioni, in overdose da ecstasy proprio mentre si trovava all’interno della discoteca, l’argomento ha preso pieghe sempre più controverse. Il giudice monocratico del Tar Emilia Romagna ha respinto l’istanza presentata dalla società che gestisce il Cocoricò in cui ci si opponeva alla decisione di chiudere il luogo per 4 mesi, come disposto dal Questore Maurizio Improta.

Sui social network si è scatenata la protesta. Dapprima le critiche in merito alla chiusura del locale, poi le minacce di morte giunte al Questore Improta. Di queste intimidazioni se ne sta occupando la polizia postale. La camera di consiglio è fissata per il prossimo 10 settembre.