Aereo russo abbattuto da missile? Esercito Egitto smentisce abbattimento

0
Fonte foto: lastampa.it

Voci tra le lamiere dell’aereo caduto in Egitto, c’è chi parla anche di un missile tra le cause dell’incidente

Altro incedente aereo mortale in questo 2015; dopo il caso dell’aereo Germanwings schiantatosi in Francia a gennaio, è di questa mattina la notizia di un aereo caduto in Egitto. L’aereo era un Airbus in dotazione alla compagnia russa Metrojet, era partito da Sharm El Sheik ed era diretto a San Pietroburgo; a bordo 217 passeggeri e 7 uomini di equipaggio, tutti di nazionalità russa.

Dell’aereo si sono perse notizie 23 minuti dopo il decollo dalla località egiziana; una volta che non era più segnalato nei radar, sono partite le ipotesi di cosa possa essere accaduto: è stato poi l’Esercito dell’Egitto a far sapere come l’aereo fosse caduto in una località centrale della penisola del Sinai, non lontano da El Arish. Su internet a metà mattinata, circolavano alcune voci che parlavano di un attentato; a destare maggior sospetto, è la circostanza secondo cui l’aereo della Metrojet è precipitato in un punto in cui da mesi infuria la battaglia tra esercito egiziano e miliziani dell’ISIS. Dal Cairo, poche ore dopo l’incidente aereo, il governo si è riunito in un comitato di emergenza per seguire da vicino la crisi; poi alcune fonti, parlavano della circostanza molto probabile del fatto che l’aereo possa essere stato colpito da un missile e quindi abbattuto come nel caso del volo MH17 della Malaysian Airlines del luglio 2014.

Dall’Egitto invece, intorno le 12:30, l’esercito fa sapere che non ci sono dubbi sul fatto che si tratti di incidente e non di attentato; a confermare tutto ciò, sarebbe la circostanza secondo cui l’aereo nei giorni scorsi era stato segnalato per alcuni guasti al motore. Indagini anche in Russia, dove il Presidente Putin ha decretato il lutto nazionale; intanto i soccorritori parlano di alcune voci tra le lamiere del velivolo, forse c’è speranza di vedere superstiti.