Lecce, detenuto in fuga dall’ospedale: ferito un agente

0
I rilievi al Vito Fazzi di Lecce.
I rilievi al Vito Fazzi di Lecce.

Il detenuto Fabio Perrone, ricoverato nel reparto di Cardiologia, è fuggito ferendo a una gamba un agente. È ricercato in tutto il Salento.

Un detenuto piantonato nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce è fuggito stamattina dopo avere sottratto la pistola di ordinanza a uno degli argenti della polizia penitenziaria che lo stavano sorvegliando. Si tratta di Fabio Perrone, condannato all’ergastolo per l’omicidio del 45enne slavo Fatmir Makovic e il tentato omicidio del figlio sedicenne quest’ultimo, durante una sparatoria avvenuta la notte tra il 28 e il 29 marzo dello scorso anno a Trepuzzi (Lecce).

Durante la fuga, Perrone ha ferito a una gamba l’agente del posto fisso di polizia in servizio all’ospedale «Vito Fazzi» di Lecce (altri due feriti sono lievi). Il fuggitivo ha poi bloccato una donna alla guida di un’auto, una Toyota Yaris, sottraendole il mezzo e fuggendo poi a bordo dello stesso. Le forze dell’ordine hanno attivato le ricerche: è in funzione un elicottero della Guardia di Finanza e sono stati attivati posti di blocco in tutto il Salento. Il pericolo di fuga dei detenuti dalle strutture sanitari e salentine spesso all’ordine del giorno ed è stato sollevato più volte. Lecce, nel frattempo, è finita nel panico sapendo che un detenuto armato si aggira a piede libero chissà dove in città.