Messico: ucciso uno degli assistenti alla produzione di Narcos

0

 

Un assistente alla produzione di Narcos, mentre stava individuando i luoghi in cui girare le scene della nuova stagione, è stato ucciso in Messico. Il suo corpo è stato trovato in una zona poco abitata, crivellato di colpi

CENTRO AMERICA-Una tragedia inaspettata per tutto lo staff e la produzione di Narcos, una delle serie tv più di successo di Netflix: Carlos Munoz Portal, 37 anni e assistente alla produzione, è stato ucciso in Messico mentre stava effettuando un sopralluogo dei posti in cui si girerà a breve la nuova stagione.

Secondo le prime informazioni che sono emerse, Munoz Portal è stato assassinato in un’area poco abitata del centro del paese, dove appunto si trovava da qualche giorno e stava facendo delle fotografie per Netflix.

Messico: assistente alla produzione ucciso, il portavoce della procura locale “Per il momento non abbiamo informazioni.”

Il corpo dell’uomo, crivellato di colpi, è stato trovato in una strada del comune di Temascalapa dentro il bagaglio della sua macchina.

Interpellato in merito all’omicidio, il portavoce della procura locale Claudio Barrera ha dichiarato che per il momento non hanno molte informazioni, in quanto essendo l’area poco abitata, non c’erano molti testimoni e devono ancora trovarli:

“Forse i responsabili dell’omicidio hanno pensato che stesse raccogliendo informazioni sulle zone del cartello e hanno seguito la sua auto.”

L’uomo lavorava nell’industria cinematografica da una decina di anni e, prima di Narcos, aveva preso parte ad alcuni film. Attualmente Netflix non ha rilasciato nessun comunicato stampa.