Palermo, vita di un bambino salvata dalla corsa tra i tetti delle auto in sosta

0

Bambino salvato dalla corsa di due poliziotti tra i tetti delle auto a Palermo

Incredibile quanto accaduto a Palermo nel pomeriggio di domenica; una storia a lieto fine quella di un bambini di pochi mesi di vita, purtroppo in preda ad una grave crisi epilettica.

Il bambino e la sua famiglia risiedono nella zona est di Palermo, tra via Messina Marine e Brancaccio; l’ospedale più vicino della zona è il Buccheri La Ferla di via Messina Marine e così la famiglia ha iniziato la corsa in macchina verso tale nosocomio palermitano.

Le condizioni del bambino, come prevedibile, erano molto gravi ma purtroppo il traffico domenicale di Palermo aveva bloccato la corsa in auto; vicino al quartiere dove risiede la famiglia, vi è un centro commerciale molto grande e dunque l’incolonnamento era di fatto insuperabile. A quel punto, è subentrato un autentico panico; ma ecco che due angeli sono planati nella vita del bambino.

Il piccolo, di nome Gabriele, era stato messo dalla mamma con la testa sporgente dal finestrino ed è stato notato da due poliziotti che erano poco dietro con una volante; gli agenti sono andati a controllare se era tutto apposto nell’auto del bimbo, ma si sono resi conto delle difficoltà di Gabriele: hanno quindi preso il piccolo in braccio e sono corsi saltando tra i tetti delle auto fino al pronto soccorso del Buccheri La Ferla.

Gattoni gattoni tra le auto del traffico fino al pronto soccorso, una scena da film: è stata invece realtà ed una realtà positiva, visto che il bambino è riuscito a salvarsi: i medici infatti, hanno dato le cure necessarie per salvare la vita a Gabriele.