spot_img

Il palato umano riesce a percepire sei gusti: ecco l’oleogusto!

Il sapore del grasso puro non è molto piacevole al nostro palato, ma siamo in grado di percepirlo come gli altri sensi.

Grazie a dei ricercatori della Purdue University di West Lafayette, adesso siamo informati che il nostro palato non è grado di riconoscere solamente i gusti classici, già conosciuti, che sono dolce, aspro, salato, amaro, saporito (detto anche Unami, è il sapore del glutammato), ma anche l’oleogusto.

L’oleogusto è caratteristico dal grasso, ma non è molto gradevole sentirselo in bocca allo stato puro, anzi risulta molto sgradevole, anche se la maggior parte delle volte mescolandolo con altri cibi ci piace perché ne esalta il sapore, un po’ la stessa cosa che succede con il sale.

Secondo i ricercatori, sarebbe proprio questo il gusto che, unito gli altri, tanto piace e che ci spinge a mangiare alimenti ricchi di lipidi per saziare la nostra “voglia”: eliminarlo il più possibile aiuterebbe le persone in sovrappeso a raggiungere l’obbiettivo di perdere peso.

 

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,986FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles