Troppo fumo nei film di tutto il mondo. La scure della censura pende sul cinema

0
Troppo fumo nei film di tutto il mondo. La scure della censura pende sul cinema
Troppo fumo nei film di tutto il mondo. La scure della censura pende sul cinema. CANNES,FRANCE - SEPTEMBER 6: French actor Alain Delon and German actress Romy Schneider shown in a photo dated September 6,1968 during the filming of "La Piscine" (The Swimming Pool) in Cannes. (Photo by: AFP/Getty Images)

C’è qualcuno è intollerante al fumo, talmente tanto intollerante che non sopporta nemmeno il fumo degli attori nella pellicola. Stiamo rasentando il ridicolo, è stata fatta una statistica attraverso la quale si dimostra che nei film di Hollywood si vede nel 44% dei casi qualcuno che fuma, lo stesso in 5 film su 6 tedeschi, 5 su 7 francesi e ben 4 su 4 italiani. Proposta: vietiamo ai minori i film in cui si vede fumare qualcuno!

Oramai le immagini di donne quasi nude sono ovunque, nei cartelloni in giro per le strade, negli spettacoli in TV, nei film; una volta c’era il divieto ai minori per film con qualche centimetro di pelle nuda in più, ora si vede di tutto e si vuole vietare ai minori un film magari interessante, sano, educativo, ma se si fuma…Attenzione, è una posizione pericolosa, non tanto per il cinema ma perché se passa il principio che vedere qualcuno fumare è pericoloso e deviante per un minore, allora sono in pericolo centinaia di migliaia di famiglie italiane: se mamma o papà fumano e i figli li vedono, potrebbero, per lo stesso principio,essere tolti alla famiglia.

Esageriamo? Vedendo la facilità con cui, in tanti casi dei bambini sono stati strappati alle famiglie con motivazioni quantomeno discutibili, non stupirebbe tanto se una sigaretta fosse sufficiente per non rivedere mai più nostro figlio. Va bene cercare di ridurre il fumo, ma attenzione a non cadere nell’eccesso dalla parte opposta.