spot_img

MotoGP, ricorso respinto: Rossi partirà ultimo a Valencia

Niente da fare per Valentino Rossi. Il Tas ha respinto la richiesta del pilota di sospendere la decisione degli steward del GP di Malesia di infliggergli 3 punti di penalità sulla sua patente, costringendolo a partire per ultimo nel decisivo Gran Premio di Valencia di domenica prossima. “Il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) ha respinto la richiesta di Valentino Rossi di sospendere l’esecuzione della decisione emessa da Commissari Sportivi FIM, il 25 ottobre 2015″, si legge nella nota diramata in serata.

L’arbitro del Tas ha rilevato che le condizioni per concedere la sospensiva non erano soddisfacenti, ciò significa che la sanzione imposta dalla FIM dovrà essere scontata proprio nel prossimo Gran Premio a Valencia: “Purtroppo partire dal fondo della griglia rende tutto piu’ difficile. Era già difficile comunque, ma partendo dall’ultimo posto le cose in gara saranno ancora molto più difficili da vari punti di vista – ha commentato Valentino Rossi dopo il rifiuto del ricorso del Tas -. Comunque sono qui e cercare di impegnarci al massimo, di mantenere la concentrazione per fare un ottimo lavoro e arrivare il più competitivi possibile per la gara e poi vedere cosa accadra’”.

“Il mio sogno era lottare per il campionato e dopo un’ottima stagione posso sì lottare, ma avrei voluto farlo in una situazione normale – ha aggiunto Rossi -. Per il resto, questa situazione non modifica la mia passione o la mia idea sul futuro, io correrò anche l’anno prossimo. Ho un contratto e durante la prossima stagione molte cose cambieranno e magari cambiera’ il livello e poi decidero’ se continuare o meno Quante chance ho di vincere il titolo? E’ molto difficile dire quante possibilità io abbia di vincere o perdere, dobbiamo vedere, dobbiamo provarci. Per il resto non lo so. Quando parti dall’ultimo posto è difficile preparare un qualche tipo di strategia, devi lavorare bene e avere un buon passo, la gara è lunga. Certo, quando parti dall’ultimo posto i rischi sono maggiori, devo capire il mio potenziale, fare le scelte giuste su assetto e gomme e vedere le condizioni. Poi cercheròdi dare il massimo e recuperare posizioni domenica”.

“Mi aspetto un comportamento normale dagli altri, tutti faranno la loro gara, questo è lo sport. Toccherà a me e dipenderà da me se sarò veloce e forte abbastanza da recuperare in fretta – ha concluso Rossi -. Alla fine bisogna essere realistici. Sul momento la realtà di adesso è che purtroppo dovrò partire ultimo. Poi tra due mesi vedremo il mio stato d’animo. Ora posso aggiungere che la possibilità di giocarmela alla pari mi delude, mi amareggia. Ma bisogna accettarlo”.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,956FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles