Intrattenimento

Isola dei Famosi 2017: Wanna Marchi e la figlia “Ecco il motivo per cui ci andiamo.”

 

Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile, in un’intervista rilasciata a Chi, rivelano il motivo per cui hanno accettato di partecipare all’Isola dei Famosi 2017 dopo lo scandalo delle truffe “Ora siamo pulite, ma abbiamo bisogno di lavorare e di recuperare la nostra dignità.”

ISOLA DEI FAMOSIWanna Marchi e la figlia Stefania Nobile continuano ad essere le concorrenti più discusse de l’Isola dei Famosi 2017 e le polemiche su di non loro non accennano a placarsi, ma in un’intervista rilasciata oggi a Chi, le due hanno cercato di smorzare i toni e di motivare la loro scelta di partecipare al reality.

“Sogno di restituire la dignità a mia madre” ha detto la Nobile, confermando la partecipazione all’Isola. “Non voglio che la gente la ricordi come la regina delle televendite, poi come la regina delle truffe. Mi fa troppo male. Per questo abbiamo deciso di metterci in gioco.”

Isola dei Famosi 2017, Stefania Nobile “Abbiamo sbagliato e tutto quello che c’era da pagare, l’abbiamo pagato.”

Proseguendo nella lunga intervista, la figlia della Marchi ci ha tenuto a fare una precisazione “Alcuni criticheranno la nostra scelta, ma noi abbiamo sbagliato e pagato tutto quello che c’era da pagare. Oggi siamo due cittadine oneste e pulite e abbiamo bisogno di lavorare. Abbiamo fatto nove anni e passa di carcere. Volete darci la pena di morte?”

Wanna Marchi e Stefania Nobile, nel 2009, vennero condannate in via definitiva per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione a delinquere finalizzata alla truffa a seguito di trasmissioni televisive in cui raggiravano gli spettatori, ma ora si dichiarano pronte a ricominciare.

“La giustizia ci ha fatto pagare un conto salatissimo. Io e mia madre assommiamo in due più di 18 anni di carcere. Attraverso il più duro dei reality vogliamo metterci a nudo e far capire che non siamo dei mostri.”

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button