spot_img

L’automobile, un amore costoso ma indispensabile

Riuscire a fare a meno dell’automobile è estremamente difficile, soprattutto nelle zone di provincia che sono notoriamente mal servite dal servizio pubblico.
A volte, invece, il servizio pubblico è presente, ma i costi e i disagi sono talmente alti che servirsene sembra un’impresa eroica.
In una famiglia con figli e genitori che lavorano, barcamenarsi tra luoghi di lavoro, asili nido e scuole, ognuno con propri orari, più o meno rigidi, è difficile, se non si ha a disposizione almeno un’auto.
Con la crisi economica che, nonostante tutte le rosee previsioni, alla luce dei fatti sembra ancora ben ancorata sul territorio italiano, le spese per l’auto incidono notevolmente sui nostri già poveri portafogli.

Tante voci per un unico centro di costo

La spesa più importante per l’auto è quella sostenuta al momento dell’acquisto, ma a questa bisogna aggiungere RC auto, bollo e carburante.
L’utilizzo dell’auto porta poi a sostenere costi di usura e manutenzione che a volte possono essere di entità abbastanza importante.

Il car sharing: servirsi dell’auto senza possederla

Nell’epoca della condivisione, diventerà possibile dividere con altre persone anche un bene necessario come l’automobile.
Con il car sharing ognuno può prendere un’auto ed usufruirne per il tempo di cui ha bisogno, per poi riportarla presso un parcheggio dove sarà a disposizione di qualcun altro.
Le nuove tecnologie legate agli smartphone hanno favorito la diffusione, soprattutto tra i giovani, del car pooling, ovvero una pratica per cui chi deve fare un viaggio acconsente a portare con sé altre persone con cui dividere le spese di viaggio.
Probabilmente nel futuro queste forme di utilizzo avranno maggiore diffusione, ma per il momento stentano a decollare in un paese tradizionalista come l’Italia.

Internet e il risparmio sui costi di riparazione

Nonostante il profondo legame tra l’italiano e la sua automobile, ogni volta che bisogna affrontare un costo per la riparazione, dovuto alla semplice usura oppure ad un evento accidentale, questa finisce inevitabilmente per gravare pesantemente su un bilancio familiare già provato dalla congiuntura economica.
In questo però la rivoluzione di Internet può sicuramente darci una mano. Al di là della manodopera, sulla quale possiamo risparmiare solo se siamo degli esperti, altrimenti facendo da soli rischieremmo di provocare più danni di quanti ne vogliamo riparare, possiamo usufruire della vasta offerta presente in rete per riuscire a spuntare il prezzo più basso sui Tuttiautopezzi.it.
Esistono infatti delle piattaforme online su cui, attraverso selezioni da semplici menù a tendina, inserendo il modello dell’auto, si ottiene l’elenco dei ricambi disponibili.
I pezzi per l’auto sono sempre di qualità: il risparmio è consentito dal fatto che si acquista direttamente dal produttore.
L’acquisto è conveniente e comodo, può essere fatto tranquillamente da casa propria e la merce viene recapitata al proprio indirizzo in breve tempo.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,945FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles