spot_img

Nessun copyright per Happy Birthday, la canzone è di tutti

Happy Birthday è tra le canzoni più cantate al mondo e come deciso da un giudice della corte federale di Los Angeles è libera da diritti d’autore

Da oggi non ci si dovrà più preoccupare delle possibili ripercussioni economiche conseguenti all’utilizzo di una delle canzoni più apprezzate e cantate al mondo. Stiamo parlando di Happy Birthday che ad oggi può considerarsi completamente libera da diritti d’autore, come stabilito da un giudice della Corte federale di Los Angeles; è stata infatti respinta una causa intentata dalla Warner in seguito all’uso di Happy Birthday in un film; un colpo pesante dal momento che grazie alle royalities gli introiti ammontavano a 2 milioni di euro l’anno.

Si tratta dunque di una decisione epocale arrivata a due anni dall’avvio della causa legata ad una melodia composta dalle sorelle Mildred e Patty Hill nel 1893, e pubblicata con la casa discografica Clayton F. Summy Company. Quella che era nata come la melodia di una filastrocca dedicata ai bimbi, divenne nei primi anni del Novecento un brano da cantare in occasione del compleanno. Fino a quando nel 1935 vennero registrati i diritti da parte della Clayton F. Summy Company, per una versione con il titolo “Happy Birthday to You”.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,952FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles