spot_img

Anonymous non morirà mai: stop alle repressioni.

Gli Anonymous lanciano il loro appello contro le repressioni.

Gli Anonymous continuano la loro battaglia: il nostro movimento non morirà mai.

Con questo messaggio il movimento attivista della rete continua a far parlare di se rivolgendosi alle autorità:

Salve, pedine dello Stato.
Dopo le innumerevoli e gradite attenzioni ricevute dalla stampa in seguito alla vile azione del 17 maggio, vogliate apprezzare anche le nostre.
L’oppressione perpetrata verso i nostri fratelli è la scintilla che accende il fuoco della vendetta.
Prendetene atto: non avete demolito il movimento; avete solo dato l’ennesima dimostrazione di come la vostra vita sia manovrata da due parole chiave: repressione e profitto.
Non riuscirete a inquinare il terreno dove sbocciano ideali.
Siamo sempre qui, più furiosi che mai, pronti a smascherarvi.
Continueremo a portare avanti le nostre battaglie anche in nome di chi ci è stato strappato.
I loro ideali e il loro spirito combattivo risuonano in ogni nostra azione.

Questo è solo l’inizio:
Noi siamo Anonymous
Coloro che non moriranno mai,
aspettateci.

SIC SEMPER TYRANNIS.”
Anonymous Messaggio

Dopo aver trovato una falla nel sistema del sindacato italiano dei lavoratori della polizia, gli Anonymous hanno rubato una molteplicità di dati che in seguito sono stati postati in rete.
La vendetta degli Hacktivisti non si è fatta aspettare. Dopo i messaggi con i quali affermavano che avrebbero continuato a combattere la loro battaglia sono passati ai fatti: ben 16 mila account sono stati rubati dal sito del Siulp .

Secondo un antico detto la vendetta è un piatto che va servito freddo.. Ma gli Anonymous sembrano preferire battere
il ferro finché esso è caldo.

Non resta che chiedersi se giusto continuare questa ‘guerra’ che sembra infinita e se è giusto connotare negativamente delle persone solo perché combattono per le proprie idee e per i propri valori.

Vi lasciamo con questo dubbio nella speranza che ognuno di noi prenda coscienza di questo susseguirsi di avvenimenti che va, giorno dopo giorno, a logorare e a rovinare ogni aspetto della nostra vita..Dalla crisi economica alla privatizzazione di internet.
Gli Anonymous si fanno sentire, perché non lo facciamo anche noi?

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,984FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles