spot_img

Nuova scoperta al Cern: ecco come possono essere visti i pentaquark

Ancora una grandiosa scoperta effettuata al Cern di Ginevra: con il superacceleratore sono stati visti i pentaquark

Nel corso degli ultimi mesi al CERN di Ginevra sono stati effettuati notevoli passi avanti: dopo l’invio di fasci di neutroni a velocità record, e dopo la scoperta di un neutrino tau nel fascio inviato dal CERN al laboratorio OPERA del Gran Sasso, anche oggi importanti rivelazioni dal mondo della fisica.

E’ stata confermata la scoperta di particelle di una classe esotica nota con il nome di pentaquark, ed il tutto sta per essere pubblicato sulla rivista Physical Review Letters. Il pentaquark non è solo una nuova particella, ma un nuovo modo in cui i quark (costituenti principali di neutroni e protoni) si combinano tra loro, creando così uno schema mai visto in tutta la lunga e gloriosa storia del CERN. Nei prossimi giorni saranno effettuate nuove ricerche e test mediante il superacceleratore di particelle LHCB, cercando così di stimare il tempo di decadimento di un barione, noto con il nome di Lambda b.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,048FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles