spot_img

Otto consigli per smettere di mangiarsi le unghie

Una brutta abitudine mangiarsi le unghie!

Mangiarsi le unghie spesso si comincia da piccoli. Degli esperti dell’American Academy of Dermatology ci spiega che mangiarsi le unghie porta a infiammarsi la pelle delle dita e si può rovinare il tessuto su cui l’unghia cresce provocando alterazioni dell’aspetto.

In questo articolo, vi spieghiamo 8 consigli per smettere:

  • Mantenere le unghie corte: Tagliarle o limarle, appena crescono. Avere meno materiale su cui usare i denti, tolgono la voglia di essere mordicchiate.
  • Usare gli smalti amari: Si trovano in farmacia e sono smalti dal sapore cattivo. Applicarli sulle unghie, scoraggia molti a morderle, grazie al suo sapore disgustoso. Tranquilli è del tutto sicuro.
  • Fare la manicure: Spendere per le proprie mani può essere un buon modo per smettere di mordicchiarsele. Se la tentazione si fa sentire ugualmente, indossate un paio di guanti leggeri per proteggere unghie e manicure.
  • Usare i cerotti: Applicare dei cerotti o anche un semplice nastro adesivo sulle punte della dita, impedisce l’accesso alle unghie e vederle come crescono potrebbe essere la molla giusta per smettere.
  • Inaugurare nuove abitudini: Quando viene la voglia di mangiarsi le unghie occorre trovare un gesto che occupi le mani per esempio, manipolare una pallina antistress o un pezzetto di plastilina.
  • Capire cosa ci scatena questo desiderio: L’innesco può essere per colpa delle pellicine, ansia, stress, noia… Capire cosa ci porta a mordere le unghie è un passo importante e naturalmente bisogna metterci tutta la forza di volontà. Per le pellicine rimuoverle con gli strumenti appositi e per la noia bisogna tenerci occupati a fare altro.
  • Non avere fretta di smettere: Smettere piano piano, per esempio morderci una o due dita alla volta e cercare di salvare l’altre dita. Salvando le altre dita, possiamo notare che sono più belle e portandoci ad abbandonare la cattiva abitudine.
  • Chiedere aiuto al medico: Se abbiamo cercato di smettere in qualunque maniera, ma non siamo riusciti a raggiungere il nostro scopo, chiediamo aiuto al medico. Mordersi le unghie in maniera compulsiva e incorreggibile è un primo segno di un disagio psicologico o emotivo.
Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,941FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles