Facebook, trovata falla nella chat, era pericolosa per la privacy

0

Facebook è una piattaforma che ha una quantità enorme di utenti, ed ognuno di essi ha registrato nel proprio profilo molti dati personali, proprio per questo trovare un exploit (falla di sicurezza) in questo sistema è per tutti i cracker (criminali informatici) un sogno. Un team dedito alla sicurezza sul web, Check Point Software Technologies, ha recentemente trovato un exploit nella chat di Facebook che va ad interessare anche Messenger.

 La falla è stata chiamata MaliciousChat, che consentiva ai criminali di modificare, rimuovere messaggi, foto, video e link inviate in passato, ecco il problema spiegato dal team: “La vulnerabilità può essere usata per manipolare la cronologia dei messaggi. Un utente potrebbe così cambiarla, in modo da rivendicare ad esempio falsi accordi con la vittima, o semplicemente modificare i termini dello stesso. Attraverso MaliciousChat è anche possibile manomettere, alterare o nascondere informazioni importanti che possono avere ripercussioni legali. In alcuni Paesi le chat possono essere ammesse come prova in indagini giudiziarie e questa vulnerabilità potrebbe consentire di nascondere le prove di un crimine o addirittura di incriminare un innocente”.

Ovviamente il team di sicurezza informatica, prima di rendere pubblica l’informazione, ha avvisato Facebook per tempo, che in una nota dice: “Sulla base della nostra indagine, questo semplice errore di configurazione nell’app di Messenger su Android si è rivelato essere un problema a basso rischio ed è già stato risolto“.