“Non puoi iscriverti a Facebook, il tuo cognome istiga al gioco d’azzardo”

0

 

La storia che sta circolando in questi giorni ha veramente dell’assurdo e del paradossale, tanto che sembra uscita da una favola di Dino Buzzati 2.0. Eppure no, è del tutto vera. Stiamo parlando della strana vicenda di un uomo di 28 anni di nome Giovanni Bingo, che tentando di iscriversi al social network più famoso del mondo si è sentito rispondere picche.

Il motivo? “Il suo cognome istiga al gioco d’azzardo”. E proprio con questa motivazione Facebook ha liquidato la sua richiesta rifiutandogli l’iscrizione. “La filosofia di Facebook è di non incitare il gioco d’azzardo”. Probabilmente Giovanni non ha creduto ai suoi occhi leggendo questa frase. E nelle interviste rilasciate in seguito all’assurda vicenda, ha avuto modo di dire come fosse rimasto veramente stupito dalla motivazione. Gli è arrivata anche una mail con la quale il sistema del social network gli comunicava il perché di una simile decisione. Bingo è una parola sgradita, quindi il giovane non potrà iscriversi al social network.

Ma fatta la legge, trovato l’inganno, ed il 28enne si è iscritto tentando questa volta una modifica del suo cognome, e definendosi come “Giovanni Binghese”: ecco che il network gli permette, senza troppe storie, la corretta iscrizione. Fa nulla che non si tratti del suo vero cognome: d’ora in poi, sulla rete, sarà Giovanni Binghese per tutti. Anche per Facebook.