Project Ara uscirà nel 2017, ci sono già i prototipi

0

Le novità sembrano non finire mai al Google I/O, infatti è stato presentato un prototipo di uno smartphone facente parte del Project Ara.
Questo progetto riguarda lo sviluppo di smartphone modulari, ovvero che sul retro sono composti da alcuni tasselli che costituiscono la batteria, la fotocamera eccetera, e questo significa che si può eseguire un upgrade del telefono senza la necessità di acquistarne uno nuovo, ma basta comprare tasselli nuovi e sostituirli.

Questo progetto potrebbe rivoluzionare il mercato degli smartphone, ma il suo sviluppo è molto arduo, infatti è in corso da molto tempo, e la data di uscita è solamente approssimata al 2017.

Ovviamente il dispositivo non sarà totalmente configurabile, ma parti come RAM, SoC, Memoria interna non intercambiabili, ed il display sarà di 5.3 pollici, questo per motivi di funzionalità, infatti cambiare quelle componenti potrebbe compromettere il dispositivo.

Google sta lavorando molto sodo per fornire a questi smartphone dei processori performanti, ed è in partnership con Marvell, Nvidia e anche Toshiba, che produce i chip di dimensioni più piccole.
Tuttavia la limitazione di non poter sostituire le parti hardware fondamentali (SoC, RAM, CPU…) rappresenta un grande passo indietro, anche perché si tratta proprio delle componenti che tendono più a divenire obsolete.