spot_img

Ufficialmente cieco ma su Facebook caricava foto mentre giocava a softair

Varese, falso cieco scoperto dalla Guardia di Finanza mentre giocava a Softair grazie a Facebook

Si può essere campioni di softair ma soffrire di una grave malattia come quella dell’essere ciechi? Assolutamente no: e così, un campione di softair si è fatto trovare con le mani nel sacco dalla Guardia di Finanza in provincia di Varese.

Pensate, cari lettori, che l’uomo aveva a suo favore un assegno di invalidità mensilmente versato dallo Stato e quindi con i fondi pubblici, appartenenti a tutti noi cittadini; eppure su Facebook, l’uomo mostrava orgogliosamente le sue foto mentre era intendo a disputare le sue gare di softair, una disciplina che non può essere svolta assolutamente senza l’ausilio della vista. Le foto su Facebook del falso cieco, sono quindi state notate dalla Guardia di Finanza, la quale dopo un’indagine ha potuto dimostrare come la sua malattia fosse inventata e quindi l’uomo era di fatto un truffatore.

Il falso cieco è stato trovato e denunciato: adesso dovrà rispondere di truffa allo Stato e risarcire quanto rubato.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,952FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles