spot_img

Falla in Internet Explorer

internet explorer fallaDopo l’annuncio della chiusura di Windows Xp e, di conseguenza, dello stop agli aggiornamenti dei pacchetti di sicurezza di tale sistema operativo, il primo guaio è arrivato.
La Microsoft ha reso nota la presenza di una falla in Internet Explorer che mette, e ha messo, a rischio la sicurezza degli utenti.

IN COSA CONSISTE IL BUG.
La falla sfrutta la vulnerabilità di alcune versioni del browser Internet Explorer. Precisamente dalla versione 6 alla versione 11.
In base a quanto detto dalla FireEye, società che si occupa di sicurezza informatica e che ha scoperto il bug, e dalla Microsoft si tratta di un bug che si presenta quando Internet Explorer cerca delle risorse non più presenti in memoria. A questo punto gli hacker, tramite un’azione di Phishing (essere re-indirizzati ad un sito apparentemente benevolo), possono avere accesso alle risorse disponibili in memoria e corromperle.
Inoltre, sempre la Microsoft avvisa che “Chi attacca con successo sfruttando il difetto può acquisire gli stessi diritti dell’utilizzatore, assumendo anche il possibile intero controllo del sistema. Chi attacca potrebbe anche essere in grado di installare programmi o creare nuovi account“.

CHI SONO GLI UTENTI MAGGIORMENTE A RISCHIO.
Gli utenti maggiormente a rischio sono tutti gli utilizzatori dei browser Internet Explorer 6, Internet Explorer 7, Internet Explorer 8, Internet Explorer 9, Internet Explorer 10 e Internet Explorer 11. Inoltre, devono prestare particolare attenzione tutti coloro che hanno come sistema operativo Windows XP in quanto, come già sappiamo, non vengono rilasciati aggiornamenti per i pacchetti di sicurezza.
Al contrario, gli utenti con sistema operativo Windows Vista, Windows 7 e Windows 8 possono dormire sogni tranquilli dato che verranno rilasciate delle patch di sicurezza.
La FireEye invita gli utenti a prestare attenzione, sì, ma informano anche che il gruppo hacker è a loro conosciuto –ATP– e che operano nell’operazione Operation Clandestine Fox. Quindi non sarà difficile risolvere il problema.

[divider]

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,942FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles