spot_img

Heartbleed colpisce anche le app

Heartbleed-iOS-OS-X-invulnerabiliAbbiamo già parlato di Heartbleed, il bug che ha colpito i sistemi di sicurezza dei siti web e che ha reso insicuri i nostri dati sensibili.
Stando alle ultime notizie, non sono a rischio solo centinaia di siti bensì anche le app scaricate sui nostri smartphone. A quanto pare, che siano gratuite o a pagamento, una volta connesse ai server e ai servizi web, anche queste sono soggette al bug.
Stando a quanto diffuso da Trend Micro, su un analisi fatta su 390mila applicazioni presenti in Google Play, 1300 risultano essere connesse a server vulnerabili.
Nello specifico, fra queste fanno parte:

-15 app bancarie
-39 app per pagamenti online
-10 app di shopping online

Basta semplicemente connettersi dal nostro device ad un’applicazione per gestire un conto online ed ecco che ci siamo compromessi.
Fortunatamente il danno è circoscritto alle sole applicazioni presenti in Google Play, quindi a rischio sono solo i dispositivi Android. Tutti i possessori di iPhone possono stare tranquilli, almeno per quanto riguarda il bug sui dispositivi mobili.

Cosa fare per non compromettere ulteriormente i nostri dati?
Considerando che il bug interessa sia smarphone (Android) sia i PC (Windows e Mac), continuiamo ad invitare tutti gli utenti a cambiare il prima possibile le password utilizzate.

TI SEI PERSO IL PRECEDENTE ARTICOLO E VUOI VEDERE QUALI SITI SONO STATI COLPITI DA HEARTBLEED ? PUOI LEGGERLO QUI.

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,033FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles