spot_img

Come fare a recuperare i file cancellati

file cancellati

Siete alla ricerca  disperatamente della relazione di lavoro che aveva con tanta fatica  la settimana scorsa ma, purtroppo, non siete in grado a trovarla! Noooo! A fare attenzione non si è svuotato il Cestino del computer?

Forse si è fatta troppa pulizia, tuttavia non c’è proprio motivo per avere paura.

Quando si procede ad eliminare file o cartelle, i dati non devono essere immediatamente rimossi dal disco rigido: lo spazio che era stato occupato dai dati eliminati viene,  indicato come libero e il sistema sarà in grado di poterlo sovrascrive con nuovi file, ma fino a che  lo spazio non è  sovrascritto con nuove informazioni è sempre possibile ripristinare i dati precedenti.

Molto spesso è necessario dover recuperare un file che è stato cancellato per errore, sia esso possa essere una foto sulla scheda di memoria della fotocamera, un mp3 salvato sul lettore o un  documento salvato sull’hard-disk.
Per fortuna è spesso possibile poterli  recuperare, sempre che non passi  troppo tempo dalla sua cancellazione e che non si decida di creare molti nuovi files all’interno del  dispositivo.

Tra i software che è necessario disporre in questi casi è presente Recuva, che oltre ad essere free è molto  ricco di funzionalità, è disponibile in una comoda versione portatile ), e si può utilizzare da qualsiasi chiavetta USB senza alcun bisogno di installazione.

Recuva è in grado di  recuperare:

– files che sono stati persi in computer, hard-disk portatili, fotocamere e persino lettori mp3 (inclusi gli iPod)

– files  salvati da dischi formattati o danneggiati

– email che sono state cancellate in presenza di software come Microsoft Outlook Express, Mozilla Thunderbird, e Windows Live Mail

– documenti di Word che non stati salvati o persi proprio a causa di un  possibile crash del programma

La ricerca può persino essere effettuata con la modalità rapida, che  tuttavia richiede pochissimi  minuti con la presenza di hard-disk molto capienti, o  approfondita.

Il programma offre la possibilità di poter  recuperare i files, Recuva può essere facilmente utilizzato per cancellare in modo definitivo  quelli che sono presenti sul  supporto, evitando così facendo che tanti altri possano poterli recuperare, proteggendo la nostra privacy.

Vediamo le istruzioni che sono necessarie.

L’utilizzo del programma è molto semplice e veloe.

  1. Si deve scaricare Recuva ) e quindi procedere all’installazione. Nel caso si preferisca la versione  “portable”, è possibile estrarre il contenuto del file zip
  2. Da qui si deve collegare il dispositivo da cui poi poter recuperare i files e poi avviare il programma
  3. Una schermata di benvenuto vi potrà introdurre all’interno della procedura guidata. Cliccare poi su “Next”
  4. Scegliere quindi la tipologia di file da recuperare
  5. Scegliere il dispositivo
  6. Se si desidera una scansione più approfondita, è possibile selezionare “Enable Deep Scan”.

Cliccare poi  su “Start”

  1. In alternativa, per poter conseguire  maggiore controllo all’interno della ricerca è necessario selezionare tramite i menu a tendina il dispositivo, la tipologia di file da poter cercare e varie  opzioni, e quindi premere “Scan”
  2. Una volta che è terminata la scansione, i risultati saranno poi presentati con la forma di un classico elenco gerarchico. E’ bene selezionare i files che si vuole recuperare e premete il tasto “Recover”
  3. I files che saranno recuperatisaranno quindi salvati nella directory che si è specificato

Buon recupero!

 

 

 

Filippo iulianihttp://www.droppergen.net
Appassionati di tecnologia e di tutto ciò che ruota intorno al web 2.0. Web writer esperto ed Editore e di Droppergen.net e cacciatore delle ultime news dal mondo della tecnologia.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
2,941FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles