Come fare pubblicità su facebook: Come si usano i facebook ADS

0

Al giorno d’oggi abbiamo tutti ormai un account facebook con le nostre informazioni di profilo, cosi tutti possiamo rimanere in contatto e parlare e vedere cosa fanno i nostri amici e i nostri familiari, Facebook è una grande piazza virtuale, forse la più grande, inoltre possiamo dire che facebook è il secondo sito più visitato al mondo secondo solo a Google; e quindi si sa che dove c’è traffico e movimento, c’è business, ed è qui che nasce Fb Ads, il sistema di pubblicità di facebook che milioni di persone usano già per promuovere il loro servizio o i loro prodotti.

I Facebook Ads in pratica non sono altro che quegli annunci che vediamo apparire mentre scorriamo le notizie della nostra bacheca oppure i piccoli annunci pubblicitari che si trovano sulla barra laterale destra dal nostro computer, li vediamo in azione anche quando noi seguiamo una certa pagina e in alcuni giorni vediamo i post di questa pagina molto più spesso rispetto a quelli di un’altra pagina, questo accade sostanzialmente per due motivi:

1) Una delle due pagine sta pubblicando più post rispetto ad un’altra;

2) Le due pagine pubblicano la stessa quantità di post, però una delle due sta usando i facebook ads per mettere in evidenza i propri contenuti a tutti i  suoi fans ( perchè dobbiamo sapere che ad una pagina non basta pubblicare per far vedere i suoi contenuti a tutti i suoi fans, ci sono una grande varietà di fattori che incorrono in questo evento e che seguono la logica dell’algoritmo di facebook). Per fare un esempio: Una pagina ha 100.000 fan, se pubblica una foto, non tutti i 100.000 fan vedranno la foto, ma solo una minima parte decisa da fb, o solo quelli che hanno più interazioni con la pagina e che quindi hanno un rapporto continuativo con questa. Se la pagina in questione pubblica una volta al mese e quindi è poco attiva, può darsi che il suo post lo vedranno 20 persone su 100.000. Come possiamo vedere non è cosi semplice apparire attraverso le pagine di facebook. Questione diversa è se il proprietario decide di usare la pubblicità di facebook per mettere in evidenza quella foto e allora potrà scegliere se farla vedere ai soli fan, ai soli fan e agli amici dei fan (aumentando cosi in modo notevole la portata) oppure scegliere un pubblico generico o targhetizzato da lui che visualizzerà quel post secondo una portata stimata direttamente dal sistema di Facebook. Di seguito andremo ad analizzare tre metodi di fare promozione su facebook, e forse i più usati, e sono: come mettere in evidenza il singolo post di una pagina, come promuovere il proprio sito web e quindi ricevere più visite, come promuovere la propria pagine e quindi ricevere piu mi piace e di conseguenza far crescere la pagina di fan.

1) COME METTERE IN EVIDENZA UN POST

Se si possiede una pagina facebook, e pubblichiamo regolarmente, possiamo decidere che un’offerta o una notizia, a seconda della cosa che stiamo promuovendo, vogliamo renderla visibile a più persone o ad un pubblico specifico. Questa funzione comunque può essere utilizzata anche per portare visite al nostro sito web poichè se la notizia o il post interesserà all’utente, questi cliccherà per approfondire le sue conoscenze e verrà portato sul sito principale per leggere tutta la notizia. Spesso lo facciamo giornalmente credendo di rimanere su facebook e senza accorgercere andiamo a visitare altri siti. Per usare questa funzione dobbiamo recarci sulla nostra pagina, scorrere la bacheca, soffermarci sul post che ci interessa mettere in evidenza, e cliccare sul pulsante che si trova in basso a destra di questo e in ogni singolo post. Il pulsante solitamente reca la scritta: “metti in evidenza il post” ma visto che in questo caso non abbiamo un metodo di pagamento abbinato c’è scritto “impossibile mettere in evidenza il post”

 

fare pubblicita su facebook

 

Da qui Facebook ci rimanda ad una pagina in cui noi possiamo impostare la nostra campagna:

la pagina che si aprirà sarà formata da due colonne, quella di destra che ci farà vedere come apparirà la nostra inserzione sui vari dispositivi, menre la colonna di sinistra ci permetterà di impostare i vari parametri per la definizione del target di pubblico da raggiungere e del budget giornaliero da investire.

Il form sottostante rappresenta la colonna di destra di cui parlavamo appena su e ci da la possibilità di impostare il target da raggiungere: possiamo aggiungere il paese o i paesi che ci interessano, inserire gli interessi come tecnologia, smartphone, cibo, divertimento, casa, giardino e definire un età da raggiungere. In questo caso le impostazioni diventano puramente soggettive poiche solo noi sappiamo a chi dobbiamo rivolgere la nostra pubblicità, se promuoviamo finanziamenti oppure servizi edili o consulenza sul lavoro sicuramente non andiamo ad impostare una campagna che va dai 13 ai 17 anni. Viceversa se promuoviamo un negozio di giocattoli o video games sicuramente metteremo un range di età che va dai 13 ai 25 anni ( anche 30) magari solo di pubblico maschile. Insomma ci si può sbizzarrire. Ovviamente più il pubblico viene accuratamente scelto più il suo costo cambierà, non in termini di budget giornaliero ma in termini di persone raggiunte. Se per esempio mettiamo un pubblico generale che va da 15 a 60 anni senza fare distinzione tra maschi e femmine sicuramente raggiungeremo piu persone, ma molte di loro non avranno interesse a ciò che stiamo pubblicando. Personalmente consiglio di usare un pubblico generale per raggiungere più persone possibili se abbiamo siti di notizie o news interessanti, mentre se vendiamo o promuoviamo un determinato bene o servizio, allora sarà meglio andare a costruire il nostro pubblico per far si che la campagna sia efficace.

Attenzione: nell’immagine seguente noi stiamo visualizzando le impostazioni su come promuovere una pagina, che sono praticamente identiche a quelle di promozione del post, l’unica differenza sta nel fatto che se stavamo promuovendo un post, nello spazio della scelta del pubblico ci sarebbero state presenti altre due spunte che ci danno l’opzione di non profilare il pubblico ma di scegliere se volevamo evidenziare il post a tutti i fan della pagina e a tutti gli amici dei fan della pagina, opzione molto utile per chi ha pagine fan con un pubblico ampio o già profilato in base agli interessi ( se la nostra pagina fan ha 100.000 seguaci e ognuno di loro ha 50 amici: 50 x 100.000 = 5.000.000 sarà la portata del nostro post).

facebook ads

Passiamo ora alla definizione del budget; scorrendo con la barra laterale sempre nella stessa colonna in cui costruiamo il pubblico target della nostra inserzione arriviamo ai campi che ci permettono di inserire la quantità di budget che noi vogliamo spendere giornalmente. Quindi decidiamo la somma che possiamo personalizzare a nostro piacimento (in questo caso abbiamo inserito 2 €) e tramite le apposite spunte in basso decidiamo se vogliamo che la promozione resti attiva giornalmente in modo continuativo o se vogliamo impostare la sua apertura e chiusura programmandola per un determinato lasso di tempo

3

Funzione molto utile che ci mette a disposizione facebook è la stima delle persone che raggiungeremo in base alla scelta del budget giornaliero che andremo a spendere. Questa dicitura si aggiorna in tempo reale appena impostiamo una somma, e quindi possiamo fare delle prove prima di avviare la campagna. In questo caso c’è scritto stimati 5-21 mi piace al giorno, ma qui stiamo promuovendo una pagina, nel caso di un post, in cui le impostazioni sono praticamente le stesse, ci sarebbe stato scritto 8.000 – 19.000 visualizzazioni stimate al giorno ( valori sempre del tutto indicativi che cambiano in base all’ impostazione del pubblico e alla definizione del budget). Una volta impostato il tutto non dobbiamo far altro che avviare la promozione e questa partirà e farà il suo dovere in modo molto semplice ed intuitivo. Una volta fatto tutto Facebook ci rimanderà ad una pagina dove possiamo vedere tutte le statistiche e se la nostra campagna sta andando come volevamo, inoltre ci terrà informato della spesa giornaliera e totale, in modo da essere sempre informati e tenere bene sott’occhio i nostri investimenti.

2) COME PROMUOVERE LA PROPRIA PAGINA FAN

Se invece del singolo post vogliamo promuovere la nostra pagina fan, e quindi aumentare i seguaci di quella pagina dobbiamo andare sulla nostra pagina e cliccare sulla dicitura sulla sinistra nel riquadro dove è indicato il numero dei fan:

4

Successivamente si aprirà una pagina molto simile a quella di promozione del singolo post in cui potremo settare le varie impostazioni del pubblico e del budget giornaliero. Una volta attivata la campagna pubblicitaria, vedremo come per magia la nostra pagina aumentare di mi piace, in cambio sempre di una spesa ovviamente.

3) PROMUOVERE IL SITO WEB

Se abbiamo un sito web da promuovere su facebook e sul suo vasto pubblico dobbiamo andare nella nostra home e aprire il menu a tendina delle nostre impostazioni, cliccando su crea inserzione ( da qui possiamo anche avviare le altre campagne viste in precedenza, dopo un pò di dimestichezza si imparerà presto a destreggiarsi bene tra le varie funzioni)

5

Da qui si aprirà una pagina che ci permetterà di fare la nostra scelta:

Senza titolo-6

Noi qui tratteremo la funzione evidenziata “Indirizza le persone al tuo sito Web” mentre la funzione successiva e tutte le altre successive le analizzeremo in un altro articolo, quindi andiamo a cliccare su “Indirizza le persone al tuo sito Web”

Facebook ci porterà su una pagina in cui potremo impostare tutti i vari campi della nostra campagna, dandoci come nei casi precedenti la stima delle persone che andremmo a raggiungere e successivamente inserire la nostra campagna  insieme alle altre che abbiamo attive in modo da poterle monitorare. (Nota Bene: dal form di gestione delle campagne attive noi possiamo fare qualsiasi cosa con loro, anche metterle in pausa, stopparle, eliminarle).

Questa comunque sarà la pagina che si aprirà quando andremo a cliccare su “Indirizza le persone al tuo sito web”e solo dopo aver inserito l’indirizzo del nostro sito:

Quindi definiamo il nostro pubblico come fatto in precedenza con post e pagine, buttando sempre un occhio sulla destra della pagina dove sono presenti le stime in tempo reale che ci fa facebook,

Senza titolo-7

Interessi, comportamenti vanno sempre di più a delineare un pubblico che per noi sarà altamente targettizzato: se promuoviamo un integratore alimentare tra interessi possiamo mettere sport, fitness, palestra, jogging, ecc.. in comportamenti: mangiare sano, andare in palestra, body building ecc..; dopodiche stabiliamo la nostra spesa giornaliera e guardiamo sulla destra la stima di facebook. Non sappiamo quanto influiscano queste stime senza dubbio ci danno un metodo di orientamento, ma il consiglio è sempre quello di testare piccoli budget prima di fare grosse spese.

Senza titolo-8

Nell’ultima parte della pagina vedremo come si presenterà la nostra inserzione che rimanderà al nostro sito web, ora catturare visitatori sarà anche un nostro compito perchè l’inserzione verrà mostrata da facebook a chi vogliamo noi, ma un immagine accattivante e un testo che incuriosisca l’utente aiuteranno molto il processo nell’acquisizione di nuovi visitatori. Sul pannello di destra possiamo vedere anche come si presenta l’inserzione nelle varie sezioni dei vari dispositivi, cosi se vediamo che una cosa non ci piace possiamo apportare le opportune modifiche.

 

Senza titolo-9

 

Senza titolo-10

Arrivati a questo punto dovreste essere in grado di poter promuovere le vostre pagine, i vostri post e i vostri siti web su facebook. Facebook è uno dei modi migliori e puliti per portare traffico istantaneamente, come gli annunci sui quotidiani, si attiva subito ed è subito visibile, inoltre funziona bene e il software è di facile utilizzo e comprensione. Anche i primi due metodi inoltre porteranno visite al vostro sito web se usati bene, ovviamente una volta presa la giusta dimestichezza con il sistema e aver fatto le opportune prove con budget bassi potrete scegliere il metodo che più vi soddisfa e che vi da migliori risultati. Tutto questo avviene attraverso un pagamento che può essere fatto tramite paypal o collegando direttamente una carta prepagata, anche in questo caso c’è molta trasparenza, ti vengono regolarmente mandate fatture e dati sulle spese che stai affrontando sia attraverso il tuo profilo sia tramite mail, non ti ritroverai quindi a vederti prosciugare il conto senza che te ne accorga. La pubblicità è il motore del business, si possono avere migliaia di prodotti buoni in magazzino ma se tutti ne ignorano l’esistenza rimarranno li a fare muffa, lo stesso vale per qualsiasi cosa esistente pubblicizzabile. Sperando che la guida sia stata utile e di gradimento, vi auguriamo buon business a tutti.