“free-to-play” illegale per George Broussard

0
370
free-to-play

Durante una discussione molto accesa su Twitter, avviata da George Broussard, uno dei creatori di Duke Nukem, il creatore di Minecraft Markus “Notch” Persson ha quindi screditato in modo pesante la formula free-to-play dopo averla etichettata, tramite tweet allo sviluppatore, come un qualcosa che doveva essere illegale.

Broussard nel messaggio ha dichiarato:”Prima o poi, gli sviluppatori che assumono un comportamento elitario contro i giochi free-to-play, dovranno superare sé stessi.”

La risposta di Notch non lascia a nessun tipo di fraintendimento:”Il free-to-play è uno specchietto per le allodole e dovrebbe essere illegale.” Lo sviluppatore svedese ha così paragonato il modello che era stato citato alle scommesse e alla droga, dopo aver ritenuto il fenomeno un problema che possa far scomparire il concetto di arte nel mondo videoludico. Al di là delle varie generalizzazioni, voi cosa ne pensate delle parole e della struttura free-to-play in sé?