Egitto, aereo privato con due italiani a bordo fuoripista

0

Incidente aereo a Hurgada in Egitto, dove un velivolo con due italiani a bordo ha effettuato un atterraggio di emergenza

Paura in Egitto per due connazionali, rimasti coinvolti in un atterraggio di emergenza avvenuto a Hurgada. Probabilmente a causa di un’avaria dell’aereo privato sul quale viaggiavano sono stati costretti ad effettuare un atterraggio in extremis ieri sera, nella nota meta turistica della costa egiziana del mar Rosso. Sono state fonti aeroportuali a rendere nota la notizia precisando che i due italiani alla guida del velivolo stanno bene, come confermato dai medici dopo i controlli in ospedale.

La dinamica dell’incidente è ancora da chiarire: il velivolo, di tipo Sky, avrebbe effettuato un atterraggio a cinque miglia di distanza dalla pista dell’aeroporto, come comunicato dal portavoce del controllo aereo di Hurghada, Mahmoud Abdel Hamid, precisando che l’aereo, un bimotore, è atterrato in una zona sabbiosa. All’origine dell’atterraggio di emergenza vi sarebbe un problema tecnico alle ruote.

Sulla vicenda è intervenuto anche il direttore generale dell’aeroporto Sadeq al Shouri dichiarando che il “jet ha informato lo scalo del problema ma poi è sparito dagli schermi radar”. Poco dopo i due italiani a bordo sono stati recuperati e il sito arabo Al Ahram Gate, tra i primi a dare la notizia, ha pubblicato anche una foto dell’aereo insabbiato ma senza danni seri. Sull’incidente potrebbe essere aperta un’inchiesta.