Strage al cinema: ergastolo per James Holmes

0
218

Evita il boia James Holmes, l’uomo che nel 2012 aveva ucciso 12 persone in un cinema del Colorado travestito da Joker.

James Holmes non è stato condannato a morte, bensì al carcere a vita. E’ quanto ha stabilito la giuria del tribunale del Colorado, composta da 9 donne e 4 uomini, per il ragazzo che nel 2012 aveva fatto irruzione in un cinema di Aurora uccidendo 12 persone. La difesa del giovane aveva avanzato l’infermità mentale, condizione respinta dalla giuria, e ci si apprestava ad una condanna all’iniezione letale quasi scontata, ma oggi il colpo di scena.

Uno dei familiari delle vittime, indignato per la condanna, ha persino ipotizzato che vi possa essere stato, tra i membri della giuria, un infiltrato oppositore alla pena capitale. James Holmes nel 2012 si era recato presso un cinema di Aurora travestito dal Joker di Batman uccidendo 12 persone. Oggi è stato condannato all’ergastolo perché almeno uno dei 13 membri della giuria si è opposto alla richiesta di pena di morte. L’accordo unanime sulla sentenza era necessario affinché l’uomo potesse essere condannato all’iniezione mortale.