Tamara Samsonova, nonna killer: 12 vittime

0
366

Si chiama Tamara Samsonova la nonna killer di San Pietroburgo: 12 omicidi in 10 anni.

Tamara Samsonova, 68enne russa, avrebbe ucciso e smembrato 12 persone. Gli efferati omicidi sarebbero avvenuti tutti negli ultimi 10 anni, le indagini sono partite dal ritrovamento di alcuni resti umani avvenuto a San Pietroburgo. La polizia teme un particolare ancora più macabro: la nonna killer si sarebbe anche cibata dei resti delle povere vittime. Alla corte, la presunta killer è comparsa amichevole e affabile, nonostante i crimini di cui è accusata e dei quali la polizia sarebbe venuta a conoscenza tramite un diario.

La nonna killer di San Pietroburgo avrebbe ucciso 12 persone negli ultimi 10 anni, e la prima vittima potrebbe essere stato suo marito, scomparso e mai ritrovato nel 2005. Per quanto riguarda le altre vittime, non è stata ancora ufficializzata alcuna fonte, ma si parla di giovani a cui la donna affittava le stanze della casa in cui risiedeva. La polizia ha trovato nell’abitazione dell’anziana un diario, su cui sarebbero riportati i particolari legati ai delitti che avrebbe compiuto, ed un seghetto su cui sarebbero state rinvenute tracce ematiche.